Lucia Taddei

Insegnante Yoga Perugia

Curriculum vitae

Sin da giovanissima si avvicina al mondo delle discipline orientali praticando  Kung fu Shaolin, secondo la tradizione del maestro Chang Tsu Yao, fino al conseguimento della cintura blu.
Nel 1997, durante gli anni dell'università,  incontra lo Yoga e da subito percepisce una sensazione di grande familiarità ed affinità con questa disciplina . Pratica quindi con costanza  Hatha Yoga e Ashtanga Vinyasa Yoga per diversi anni con
l'insegnante perugina Carla Ricci.
Approfondisce poi la conoscenza di questo stile dinamico tradizionale del sud dell'India cui si sente particolarmente portata vista la precedente esperienza nelle arti marziali. Frequenta dei ritiri con l'insegnante romano Lino Miele e poi incontra con grande emozione nel 2003 a Londra Guruji Sri Pattabhi Jois ed il nipote Sharath R. Jois.
Il suo innato spirito di ricerca la porta poi ad ampliare i propri orizzonti  e ad esplorare anche altre tradizioni come il  Kundalini Yoga di Yogi Bhajan e lo Yoga Ratna della Maestra Gabriella Cella Al Chamali. Nel 2004 inizia ad insegnare presso diverse palestre e centri nel territorio perugino ed assisano. 
Nel 2005 si iscrive all'istituto di formazione insegnanti della Federazione Italiana Yoga dove può approfondire le radici culturali e filosofiche della disciplina attraverso gli insegnamenti di docenti qualificati, tra i quali Antonietta Rozzi ( di recente premiata dal primo ministro in India e nominata dall'OMS  membro della Commissione Internazionale per la Salute globale attraverso lo Yoga)
 Eros Selvanizza, Mauro Bergonzi ed Anna Correnti.
Nel 2006 viaggia per la prima volta con la sorella Chiara in India alla scoperta delle bellezze architettoniche della cultura Hindu, Moghul e tantrica e rimane affascinata dai luoghi e dalla cultura spirituale di questa terra magica.
Nel 2009 consegue il diploma quadriennale di Insegnante Yoga , riconosciuto in ambito europeo dalla Unione Europea di Yoga (UEY) e dal 2011 è iscritta all'albo professionale degli insegnanti FIY.
Nel 2013 incontra  Swami Om Baba di Rishikesh, maestro dell'antica tradizione Vedica himalayana e l'insegnante di Tantra Vinyasa , Lorraine Taylor con i quali approfondisce l'aspetto tradizionale e devozionale dello Yoga e della Meditazione e la dimensione della sacralità del Femminile nella visione Tantrica.
Torna di nuovo a viaggiare in India per conoscere meglio gli usi e costumi e le radici culturali  della terra dove è nato lo Yoga ed ogni anno vi trascorre diversi mesi  per visitare e studiare direttamente alla fonte questa antica tradizione di saggezza presso le più accreditate scuole ed ashram come
il Ramakrishna Mission Vivekananda Institute di Calcutta,  il Morarji Desai National Institute  of Yoga a New Delhi, la Dev Sanscrity University di Haridward, lo Sivananda Ashram in Kerala.
Nel 2015 trascorre un prezioso periodo di studio presso il  Dev Sanskriti Vishwavidyalaya e lo Shantikunj Gayatri Parivar di Haridwar con la guida degli insegnanti Sir Sunil Kumar e Ganesh Prasad Semwal, con i quali sperimenta ed apprende le tecniche tradizionali e di purificazione dello Hatha Yoga e scopre la pratica spirituale della Yagya (fuoco rituale) con ripetizione (Japa) dei Mantra Vedici.
Si reca poi in Kerala dove approfondisce  la pratica secondo gli insegnamenti della tradizione Sivananda e l'esecuzione delle posizioni di inversione e di
 equilibrio con l'insegnante Rajeev M.T.
Lo stesso anno  si  forma inoltre con Elisa de Meo come Leader in yoga della Risata, Hasya Yoga con il riconoscimento della Laughter Yoga International University in India.
 Sempre nel 2015 fonda con la sorella Chiara,  l’ a.s.d. OM YOGA di Perugia con l'intento di diffondere la conoscenza e la pratica dello Yoga nella sua completezza ed autenticità.
Ha collaborato inoltre nel 2016 come docente di Yoga con la USL Umbria 1, sezione Medicina dello Sport di Perugia nell’ambito del progetto di conoscenza teorico-pratica delle discipline olistiche per il benessere dell’individuo e  nel 2018 all'interno del team del Prof. Bruno Stafisso nell'ambito del progetto di introduzione alle attività motorie  nell'età evolutiva nella scuola superiore.
Nel 2017 approfondisce la  pratica della meditazione Mindfulness  a Perugia con l'insegnante Mauro Fiorucci.
E’ abilitata all’insegnamento di filosofia e scienze umane nella scuola superiore ed  attualmente sta elaborando diversi progetti di Yoga per allievi e docenti della scuola superiore nel territorio umbro.
Nel 2017 si reca a Mysore per conoscere le radici del metodo Vinyasa e sperimentare una dimensione autentica ed essenziale della pratica nella Shala di Sir Bhadri, maestro con esperienza trentennale, allievo diretto di BNS Iyengar , a sua volta discepolo di Sri Tirumalai Krishnamacharya. A dicembre dello stesso anno incontra per la prima volta in Kerala, incoraggiata dal suo mentore Rajeev M.T.,  colui che diventerà la sua guida spirituale e fonte d'ispirazione, il Maestro della tradizione del Kriya Yoga, Sri M,  di cui segue con devozione gli insegnamenti.
Nel settembre 2018 dopo quattro mesi di studio con la preziosa ed  esperta guida del maestro Surendranathji, direttore dello Sivananda Kerala Charitable Trust Ashram, sostiene in India l’esame Ayush Yoga Professionals, ottenendo la certificazione di Yoga Instructor riconosciuta dal Ministero indiano e diventa membro dell'IYP International Yoga Professionals, associazione internazionale degli insegnanti Yoga in India.
Attualmente sta frequentando il corso di Sarva Yoga International su sanscrito e testi classici dello Yoga con gli insegnamenti di Swamiji Atmapriyananda del Ramakrishna Mission Institute di Calcutta ed è coordinatrice regionale per l'umbria di ASSOYOGA Italia, l'associazione culturale  nazionale che rappresenta e riunisce in tutta Italia gli insegnanti che abbiano come riferimento la tradizione classica dello Yoga. 

 
Continuo a studiare e a praticare con la stessa passione di quando ho iniziato più di venti anni fa e sono profondamente grata che lo Yoga sia entrato nella mia vita attraverso i preziosi insegnamenti di tutti i Maestri e Maestre che ho incontrato in questi anni. Per me insegnare significa trasmettere agli altri a mia volta questo grande dono che ho ricevuto, condividendo insieme  i benefici e l'amore per questa meravigliosa disciplina. Namaste

Lucia