Yoga Integrale

Lo Yoga secondo la tradizione, nella sua completezza ed autenticità 

"Gli asana, i vari tipi di kumbhaka e le eccellenti pratiche, tutti devono essere usati nell'esercizio dello Hatha Yoga, fino al raggiungimento del frutto, il Raja Yoga."

Hatha Yoga Pradipika I, 67

Cos’è lo Yoga?


Lo Yoga , dalla radice sanscrita Yuj, "aggiogare, unire",  è un antichissimo e complesso sistema pratico-esperienziale, frutto prezioso della plurimillenaria cultura indiana, che  favorisce lo sviluppo armonioso della persona, considerata nel suo insieme di corpo, mente e spirito.

Yoga vuol dire perciò “Unione” cioè integrazione e perfetto equilibrio, tra le polarità presenti nell’individuo , tra l’aspetto maschile e quello femminile, l’energia solare e quella lunare, Materia e Spirito,  e nello stesso tempo consapevolezza della connessione e sostanziale Unità del microcosmo,  l’essere umano,  con il Macrocosmo , l’Universo.

 

Lo Yoga ci aiuta a conoscere noi stessi,  la natura dei nostri pensieri, le nostre emozioni e a trasformarli , portandoci ad un livello di consapevolezza più profondo,  in contatto con  la nostra vera Essenza  per esprimerla al meglio e gioire di Essa.


Le millenarie tecniche dello Yoga,  praticate con l’intento di favorire un percorso globale di conoscenza e di crescita interiore, possono aiutarci a vivere meglio ed a sviluppare un atteggiamento equilibrato e responsabile nei confronti delle sfide della vita.  


 
Lo Yoga Integrale


Lo Yoga integrale può essere definito come una sintesi armonica delle principali forme di yoga tradizionale come: lo Hatha yoga, lo yoga del corpo fisico e del controllo dell’energia vitale , il Raja yoga, lo yoga della disciplina della  mente ed  il Kundalini yoga,  lo yoga del risveglio del potenziale latente in ognuno di noi. All’interno di una lezione di Yoga Integrale, le diverse tecniche vengono integrate fra di loro per consentire lo sviluppo equilibrato di tutti gli aspetti dell’individuo.

I nostri corsi offrono un approccio graduale e progressivo alle diverse pratiche di armonizzazione del complesso corpo-mente- energia, partendo dall’esperienza concreta  delle posizioni del corpo (asana) e del respiro (pranayama) per proseguire verso le tecniche di ritiro dei sensi ( pratyahara) concentrazione (dharana)  e meditazione (dhyana). La lezione dura 108 minuti e si conclude con la pratica del rilassamento yogico profondo.


 

Asana  ( posizioni Yoga)


La pratica delle posizioni yoga, sia nella forma fluida e dinamica come nel  Saluto al Sole e nel Saluto alla Luna,  sia nella forma statica accompagnata dalla consapevolezza del respiro,  consente per prima cosa di sciogliere contratture muscolari e rigidità articolari, ristabilendo gradualmente un adeguato assetto posturale. Inoltre esse migliorano il tono muscolare, aumentano l’efficienza degli organi interni, fortificano il sistema nervoso ed immunitario ed hanno un’azione riequilibrante su quello endocrino. A livello più profondo, la tradizione ci rivela che  ogni postura comporta l’attivazione di uno o più centri di energia sottile, i Chakra, quindi essa determina non solo importanti effetti fisici, ma anche soprattutto energetici, mentali e spirituali.

 

Pranayama (tecniche di espansione e controllo dell'energia vitale attraverso il respiro)


Il respiro è l’essenza stessa della vita e lo specchio del nostro stato mentale, saper governare il respiro significa saper gestire al meglio la mente e le emozioni. Le pratiche proposte all’interno del corso permettono per prima cosa di recuperare  una corretta respirazione di base che include la riattivazione del diaframma,  spesso “bloccato” a causa di stress e tensione. Il passo successivo sarà poi quello di apprendere la respirazione yogica completa, fondamentale per procedere gradualmente verso tecniche più complesse,  che consentono di aumentare la captazione dell’energia vitale, il Prana, migliorarne l’assorbimento e la distribuzione nel corpo.

La consapevolezza, l'espansione ed il controllo cosciente del respiro e dell’energia  permette di sciogliere eventuali tensioni e blocchi emotivi e  di ridurre in modo efficace lo stress, ristabilendo così uno stato generale di benessere e di equilibrio.


 Pratyahara (ritiro dei sensi), Dharana (concentrazione)  e Dhyana (meditazione) 


Lo Yoga , allo scopo di calmare l’iperattività e la dispersione della mente, utilizza metodi di rilassamento psico-fisico e tecniche di concentrazione e meditazione. Con la pratica costante della meditazione impariamo ad attingere alle nostre risorse intuitive e creative e a far emergere quelle straordinarie potenzialità che sono in ognuno di noi e che sono capaci di indirizzare il nostro cammino evolutivo.


Yoga Nidra (rilassamento cosciente)


Il rilassamento yogico è un momento fondamentale della seduta di yoga, una pausa rigenerante nella quale possiamo assimilare gli effetti benefici della pratica e sperimentare un profondo stato di distensione a livello fisico e mentale, come base e preludio degli stati meditativi. 

OM Yoga Practice! 

Lo Yoga è consapevolezza, ascolto, esplorazione, respiro, concentrazione... Nello Yoga integrale le posizioni (asana) non sono fini a se stesse, non viene ricercata la perfezione esteriore della posizione, piuttosto si cerca di perfezionare la propria consapevolezza, del corpo, del respiro e del fluire stesso dell’energia, al suo interno. La pratica per questo viene eseguita con spirito di ascolto, apertura, sperimentando i propri limiti e potenzialità senza forzature o atteggiamento competitivo. Praticando con costanza si sviluppa progressivamente un senso di stabilità e di centratura interiore che calma la mente e migliora la capacità di concentrazione.